C GOLD: ATLANTIS PUNTOEBASKET NERVIANO – VERGA VINI CERMENATE 87-93 dts

Gatto2

Prestazione estremamente positiva dei ragazzi, che cedono il passo a Cermenate (terza in classifica) soltanto all’over-time, al termine di una lunga ed emozionante sfida, ricca di colpi di scena.

I primi due punti dell’incontro sono di marca nervianese e portano la firma di Frontini, che cattura un rimbalzo offensivo ed appoggia, indisturbato, a canestro.
Cermenate risponde subito con la tripla del play Broggi ed i due punti di Anzivino, cui fanno seguito le realizzazioni di Priuli, Scuratti ed ancora Priuli (6-7 a 6:42′): già dalle primissime battute di gioco, insomma, inizia ad intravedersi quell’equilibrio che sarà sottile filo conduttore dell’intero match.
La tripla di Corno ed il 2/2 ai liberi di Gatto ci consentono di piazzare il sorpasso, con Cermenate che si mantiene a contatto grazie alla conclusione dall’arco di Anzivino; piazziamo poi un parziale di 7-0 (Gatto 2, Frontini 4, Nuclich 1), interrotto dal 2/2 dalla lunetta dell’esperto numero 11 avversario (18-12 a 2:54′).
Nell’azione successiva Priuli, dopo aver conquistato due rimbalzi offensivi consecutivi, trova la “bomba” del +9 (massimo vantaggio del primo periodo); nei minuti finali del quarto, Cermenate accorcia le distanze grazie ad un mini-break di 5-0 firmato Scuratti-Ballarate (21-17 alla prima sirena).
Nel secondo periodo, dopo un iniziale allungo (25-19 a 8:45′), incassiamo un parziale di 8-0 che permette alla squadra di coach Grassi di portarsi al comando (25-27 a 6:33′).
Impattiamo con due punti di Bandera, dopodiché sarà ancora la Virtus a condurre in quel che resta da giocare: i ragazzi, tuttavia, sono bravi a non perdere il contatto (ammonta a 6 lunghezze il massimo distacco), andando a chiudere il primo tempo sul -3 grazie alla tripla siglata da Nuclich ad una manciata di secondi dall’intervallo (40-43).
Il terzo quarto si apre assumendo le sembianze di un “contest” del tiro dall’arco (quattro dei primi cinque canestri del periodo arrivano così): Nuclich e Corno chiamano da una parte, Broggi risponde dall’altra e, col contributo di Ukaegbu ed Anzivino, Cermenate allunga (46-54 a 4:31′).
A questo punto, però, la nostra difesa si fa impenetrabile ed, al contempo, l’attacco (trascinato da un Guidi che mette a segno tutti e 7 i punti della sua gara in tale frangente) sforna un parzialone di 13-0 che ci lancia a +5 (59-54) a 10′ dal termine.
Il quarto periodo segue l’andamento delle precedenti fasi di gara, con le due squadre che si alternano al comando di un match disputato sempre su ritmi elevati: al nostro allungo nella prima parte (69-58 a 6:24′, massimo vantaggio in assoluto) segue un parziale di 10-0 che riporta a galla gli ospiti a poco meno di tre minuti dalla fine.
Negli ultimi concitatissimi istanti di partita, riusciamo a tenere la testa avanti finché, a 18” dalla conclusione, Anzivino trova il canestro del pari (76-76).
Le emozioni, tuttavia, non finiscono qui: Cermenate, sulla sirena, trova anche la tripla della vittoria: la panchina gialloblù esplode e si riversa in campo, dalla nostra parte, invece, volti impietriti.
Gli arbitri, però, dopo un rapido consulto annullano il canestro: è arrivato fuori tempo massimo, si va all’over-time!
I 5′ supplementari hanno un solo protagonista, che risponde al nome di Matteo Ballarate: l’estrosa guardia virtussina, infatti, trascina letteralmente i suoi alla vittoria con una serie di giocate frutto di un talento purissimo, di fronte al quale non si può fare altro che applaudire.

Complimenti ai ragazzi, autori di un’ottima prova che, con un pizzico in più di fortuna, avrebbe anche potuto regalarci due punti: un deciso passo avanti, sul piano della prestazione, rispetto alla (pur vittoriosa) trasferta sul campo di Cerro dello scorso turno.
Tante le note positive di una serata in cui, davvero, è mancata solamente la vittoria: da un Priuli tornato a ruggire (“doppia doppia” da 20 punti e 10 rimbalzi per l’ex San Giorgio) ad un Bandera che, con un buon secondo tempo, dà continuità alla bella prova offerta nel derby, nel mezzo l’ennesima conferma di Nuclich e Frontini ad alti livelli.
Un’iniezione di fiducia, che arriva nel momento più opportuno: Giovedì, al Pala Da Vinci, dovremo vedercela con Milano3.
La strada è quella giusta, ora dateci dentro, ragazzi!

#puntoebasket!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...