C GOLD: Safco Engineering Gallarate – ATLANTIS PUNTOEBASKET NERVIANO 70-91

Squadra

Dopo il roboante successo ai danni di Mortara, centriamo un’altra importante vittoria: a fare le spese dell’ottimo stato di forma dei ragazzi di coach Morganti, questa volta, è Gallarate, nettamente sconfitta “a domicilio” col punteggio di 70-91.

Il primo quarto è estremamente vivace, con tanti punti segnati e numerosi sorpassi frutto di due difese non proprio impeccabili: il primo canestro dell’incontro porta la firma di Gotti, cui risponde immediatamente Fogato dall’altra parte.
L’andamento del periodo, estremamente equilibrato, ci vede condurre (con un distacco massimo di 5 punti) fino a 3:18’ dalla fine, quando il “2+1” di Gatto (omonimo locale del nostro play) regala a Gallarate il primo vantaggio del match (19–17). Bellotti allunga (+4), quindi sale in cattedra Corno, che con 8 punti consecutivi firma il contro sorpasso (23-25 ad una manciata di secondi dalla sirena, il tempo per Pariani di fare 1/2 dalla lunetta).

Nella seconda frazione di gioco scaviamo un solco importante (se non, addirittura, decisivo), raggiungendo quella doppia cifra di vantaggio che manterremo fino alla fine: partenza col botto e parziale di 11-0 (Guidi 5, Vantini-Bandera e Frontini 2), interrotto dai due punti in appoggio di Gatto (26-36 a 6:12’).
Gallarate risale fino a -6, prima che una nuova folata neroverde (8-0) la ricacci indietro (32-46 a 2:15’); il primo tempo si chiude, infine, sul punteggio di 37-49.

La grande intensità difensiva messa in mostra già nel quarto precedente (13 soli punti concessi) viene riproposta anche nel terzo periodo: il parziale di 12-17 col quale esso si chiude è utile a consolidare il vantaggio acquisito, benché i nostri ultimi attacchi preludano alla scarsa fluidità offensiva che caratterizzerà anche la fase iniziale del quarto ed ultimo periodo.
Come detto, dunque, i meccanismi d’attacco si “inceppano”, dando vita, grazie anche ad un paio di provvidenziali triple “inventate” da Ciardiello (di lì a poco costretto ad abbandonare il parquet per espulsione dovuta a doppio fallo antisportivo), al pur arduo tentativo gallaratese di rimettere in discussione il risultato (66-76 a 4:58’).
Coach Morganti, a questo punto, è costretto a chiamare “time-out”, interruzione resasi necessaria al fine di “spezzare” il ritmo avversario e, soprattutto, riordinare le idee dei ragazzi.
Il minuto di pausa produce gli effetti sperati: al rientro in campo la musica cambia decisamente, la difesa torna ad essere un “muro di gomma” ed il parziale di 13-0 (con tre “bombe” di uno scatenato Corno!) messo a segno in poco più di due minuti stronca le residue velleità di rimonta del team di coach Ferri.
Allunghiamo ulteriormente in chiusura, fissando il punteggio sul 70-91.

Vittoria importante e tutt’altro che scontata, contro un avversario ancora in lotta per un posto ai playoff, in virtù della quale consolidiamo la settima piazza e, perché no, possiamo ambire anche a qualcosa di più.

Il prossimo ostacolo risponde al nome di Erba, che all’andata ci giocò un brutto scherzetto: avanti tutta, con la massima concentrazione!

logo antlantis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...